interventi chirurgici

interventi chirurgici

professionisti locali coinvolti nelle attività di formazione

professionisti locali coinvolti nelle attività di formazione

“Le vostre missioni chirurgiche portano gioia e sorrisi sui giovani volti dei nostri bambini. Io vi ringrazio e esorto Emergenza Sorrisi a proseguire le attività umanitarie in Benin e in tutta l’Africa. Questo mio paese vi deve molto e vi darà sempre il benvenuto.”

MOUFALILOU ABOUBAKAR, DELEGATO DEL MINISTRO DELLA SANITA’ DEL BENIN

Assistenza sanitaria ai migranti e alla popolazione libica: AID LIBIA/11273/03

Cofinanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo

Progetto Libi 2018 - Targa Centri Medici Specialistici

L’intervento mira a realizzare un servizio di assistenza sanitaria multi specialistica per la popolazione dei centri di detenzione di Tarek Al Sika, Tarek Al Matar e Tajoura, al fine di migliorarne le condizioni igienico sanitarie e nutrizionali. 

Obiettivo specifico è migliorare le condizioni sanitarie, nutrizionali, igieniche e psicologiche della popolazione dei centri di detenzione selezionati e della popolazione ospitante.

Il progetto prevede l’allestimento di Centri Medici Specialistici all’interno di ciascun perimetro dei centri di detenzione, in modo tale da creare un ambiente per le visite mediche e sanitarie chiuso e protetto, esterno alle strutture dei centri ma all’interno del loro perimetro, una sorta di corridoio umanitario nel quale il migrante può ricevere le cure mediche adeguate e il medico possa svolgere la propria professionalità senza interferenze da parte dello staff del centro migrante.

emergenza sorrisi ilary blasi

Ilary Blasi

Testimonial di Emergenza Sorrisi

“Mi sento vicina ai bambini che soffrono e che non sorridono per tanti motivi. I medici volontari di Emergenza Sorrisi possono cambiare il destino di molti di questi bambini, ma per farlo hanno bisogno del nostro aiuto. Con una piccola donazione possiamo dare una nuova vita a questi bimbi lontani, che ci scaldano il cuore con i loro Grazie.”

emergenza sorrisi marie

Marie

Mamma di Samuel, Benin

“Quando Samuel è nato suo padre ci ha abbandonato, è andato via perché non sopportava l’umiliazione di avere un figlio con un viso sfigurato; “è segno di una maledizione”, diceva. Ero sola e disperata, stavo per impazzire e credevo che liberarmi di mio figlio sarebbe stata l’unica soluzione.

emergenza sorrisi agnese

Agnese

Volontaria e sostenitrice

“Lo so cosa mi lega a Emergenza Sorrisi: è passione. Ce l’ho dentro, sotto la pelle, si vede negli occhi e si percepisce quando parlo, ormai lo so ed il mio obiettivo è convincere le persone che tutti possiamo donare denaro e tempo, non solo le persone più abbienti. Credo, infatti, che in un momento di crisi come questo,

Puoi aiutarci a riscrivere il futuro di migliaia di bambini. Puoi farlo adesso.

DONA ORA