top of page
  • Immagine del redattoreEmergenza Sorrisi

UNA SPERANZA PER IL PICCOLO MOUHAMADOU

Dal Senegal a Napoli: il viaggio di Mouhamadou per una delicata operazione all’Ospedale Santobono Pausillipon



COMUNICATO STAMPA


Mouhamadou è un bambino senegalese di 3 anni. Dalla nascita è stato sottoposto nel suo Paese natale a numerosi interventi chirurgici di correzione dell’ipospadia, una malformazione congenita che origina durante la vita fetale ed è caratterizzata dallo sviluppo anomalo dell'ultima porzione di condotto uretrale. Il piccolo paziente, in seguito alle operazioni che non si sono rivelate risolutive, ha riportato severi disturbi che richiedevano un delicato intervento di revisione chirurgica.

Emergenza Sorrisi si è impegnata ancora una volta per dare anche a Mouhamadou un’altra possibilità: il piccolo è arrivato così in Italia ed è stato operato presso l’Unità di Chirurgia Plastica e Centro Ustioni Pediatrico della Azienda Pediatrica di Alta Specialità e di Rilievo Nazionale Santobono Pausilipon di Napoli diretta dal dottore Marcello Zamparelli che è stato coadiuvato da Fabio dell’Otto, Chirurgo Pediatrico. Per la scarsità di tessuto locale, sacrificato nei precedenti interventi eseguiti in Senegal, è stato necessario prelevare anche una porzione di mucosa per la ricostruzione dell’uretra, che sarà completata, come si augurano i medici, entro circa tre mesi. Il decorso postoperatorio è regolare, Mouhamadou sta bene e resterà ancora in Italia per controlli postoperatori e per completare la complessa ricostruzione dell’uretra. Terminato l’intervento il piccolo potrà condurre finalmente una vita migliore e tornare in Senegal dove conoscerà il suo fratellino che nascerà ad agosto.

L’intervento è stato possibile grazie al Direttore Generale Rodolfo Conenna e il Direttore Sanitario Vincenzo Giordano, che hanno dimostrato grande sensibilità e disponibilità verso l’iniziativa umanitaria all’interno dell’Ospedale Pediatrico.

«Siamo molto contenti di essere riusciti a far operare in Italia Mouhamadou e siamo infinitamente grati al dottore Marcello Zamparelli e all’Ospedale Santobono Pausillipon che hanno abbracciato la nostra missione e si sono impegnati per donare una speranza al piccolo» dichiara Fabio Massimo Abenavoli, Chirurgo Plastico e Maxillo-Facciale e Presidente di Emergenza Sorrisi. «Durante le nostre missioni in diversi Paesi del mondo, incontriamo spesso pazienti che non possono essere operati in loco e crediamo sia molto importante in questi casi muoversi in sinergia con altre realtà e creare delle reti di solidarietà che permettano di curare questi bambini e fare interventi delicati e complessi come quello subito a Napoli da Mouhamadou».

Commentaires


bottom of page